WG11 – IL ROTAZIONALE PER LAS

Your protection our passion, non è solo uno slogan. 

Your protection our passion, not just an advertising slogan.

Costantemente ci impegniamo a porre la sicurezza come elemento determinante, per la progettazione dei nostri caschi. 

Per questo motivo, ci siamo ispirati al settore moto, in cui gli standard di sicurezza sono elevati e dove la ricerca gode di ingenti investimenti; questi fattori hanno portato all’introduzione da gennaio 2021 della nuova omologazione ECE 22 06, la quale prevede test e parametri che rispecchiano di più la realtà, rispetto al passato. L’innovazione più importante è quella sull’impatto rotazionale: studi recenti hanno constatato che il cervello, a pari intensità, si danneggia più nella sua rotazione che nello schiacciamento da forze perpendicolari; contemporaneamente si è capito che sono più frequenti gli impatti tangenziali rispetto a quelli perpendicolari.

We are constantly striving to make safety a decisive factor in the design of our helmets.

Indeed we got inspiration from the motorbike sector, where safety standards are high, and the research gets hugely investments. This has led to the introduction of the new ECE 22 06 homologation in January 2021, with tests and parameters that reflect reality more closely than in the past. The most important innovation is the one of rotational impact: recent studies have shown that the brain, at same intensity of impact force, is damaged more by rotation than by crushing by perpendicular forces; and besides, it has become clear that tangential impacts are more frequent than perpendicular ones.

Di riflesso all’introduzione del rotazionale nel motociclismo, per quanto riguarda la nostra passione sportiva, si sta utilizzando un protocollo che rispecchia le tecniche di test dell’ECE 22 06, ma porta i requisiti a livello delle dinamiche che un incidente in bicicletta comporta. In breve, la velocità all’impatto è minore. 
Dai test si estrapola l’algoritmo, elaborato dall’ente americano NHTSA, per il cui risultato (BrIC) indica il livello di danno al cervello: più il valore è basso, più il rischio di commozioni è limitato. 

“Per gli umani, i gradi di impatto (AIS2+) del BrIC, variano da 0,60 se derivati da valori animali (Ommaya, 1985) a 0,68 se derivati da valori ottenuti da ragazzi giocatori di football” [Cit. Development of rotational Brain Injury Criterion (BrIC), Human Injury Research Division, UNECE].

Secondo un laboratorio di certificazioni esterno, indipendente, riconosciuto e attrezzato per i test rotazionali, i nostri COBALTO e XENO hanno passato con risultati eccellenti il test

As a result of the introduction of the rotational test in motorcycling, as far as our sporting passion is concerned, a protocol is being used that reflects the testing techniques of ECE 22 06, but brings the requirements to the level of the dynamics involved in a bicycle accident. To simplify, the speed at the impact is lower. 
From the tests we extrapolate the algorithm (BrIC) developed by the American NHTSA. This algorithm defines the level of a brain injury: to a lower number corresponds a lower risk of concussion.

“Concussive (AIS2+) values of BrIC for humans varied from 0,60 when scaled directly from animal data (Ommaya, 1985) to 0.68 when obtained directly from college football players” [Cit. Development of rotational Brain Injury Criterion (BrIC), Human Injury Research Division, UNECE]. 

According to an external, independent, recognised certification laboratory equipped for rotational testing, our COBALTO and XENO passed the test with
excellent results.